Il giovane scienziato inglese Victor Frankenstein, mente brillante ma controversa al limite dell’eresia e dell’ossessione, libera dalla prigionia del circo in cui ha sempre vissuto un giovane deforme con un talento innato per la medicina, che assumerà il nome di Igor e il ruolo di suo assistente. I due, spinti dal desiderio di raggiungere l’immortalità, cominciano una serie di esperimenti che, inizialmente derisi dalla comunità scientifica, verranno poi accolti con stupore e infine con timore.

Igor, innamorato da sempre della circense Lorelei, successivamente diventata nobildonna e anch’essa innamorata di lui, vivrà diviso tra appoggiare l’uomo che lo ha reso un essere umano chiedendogli in cambio solo la sua fiducia e fermare un’idea che potrebbe sconvolgere la natura stessa dell’esistenza umana. Trovato un finanziatore nel nobile Finnegan e uno strenuo avversario nel detective cristiano di Scotland Yard Turpin, Victor riuscirà nel suo intento – generare la vita dalla morte – ma la mostruosa creatura che ne nasce è un abominio tale da costringere il suo stesso creatore (che sperava così di riportare in vita il fratello) e il suo fido assistente a sopprimerla.

Victor partirà quindi per un lungo viaggio per portare ulteriormente avanti la sua ricerca, lasciando una lettera a Igor in cui gli dice di vivere felice ma di tenersi pronto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*